Granai della Memoria Granai della Memoria - The Granaries of Memory

Universita di Scienze Gastronomiche Slow Food


Eusebio Francese

Cascina Canta e il riso Maratelli

Quello di Eusebio Francese è un racconto corale che attraversa quasi un secolo di storia. Nato nel 1925 in Francia e trasferitosi con la famiglia, a soli quattro anni, nel cuore risicolo della Pianura Padana, parla del suo rapporto con l'agricoltura segnato dalla sperimentazione e da un ingegno fuori dal comune. Inizia acquistando il suo primo frigorifero, finalizzato ad aumentare la produzione di burro, chiedendo soldi in prestito, un'eresia in un mondo contadino che considerava il debito eticamente inaccettabile.

Antesignano della rivoluzione verde caratterizzata dall'uso di pesticidi e concimi chimici e volta a sviluppare un modello agricolo intensivo, è il primo ad abbandonare questi metodi. Torna a un'agricoltura priva di sostanze chimiche nocive e alle varietà di riso meno produttive ma migliori sotto il profilo organolettico e alimentare. Progetta e fa realizzare su idee originali il suo essicatoio per il riso e la macina in pietra per il granoturco.

A una varietà di riso su tutte è dedicato il racconto più intenso, il riso Maratelli, un cereale fantastico da ogni punto di vista, abbandonato dal mercato per varietà più produttive. Eusebio, dopo aver ottenuto dalla famiglia Maratelli il permesso di recuperare il marchio, si dedica anima e corpo nel restituire vita a questa varietà scomparsa dal mercato. Da vero appassionato delle varietà antiche guarda al di là della resa per ettaro, concentrandosi sulle caratteristiche organolettiche di ogni varietà di riso.

Questo video fa parte del seguente archivio
Storie di vita

Storie di vita

La sezione raccoglie storie di vita: autobiografie e narrazioni che non attengono a progetti tematici specifici. Si tratta di un archivio in cui confluiscono universi di vita che virtualmente dialogano tra di loro perché ogni ciclo di umanità ritrova la sua valenza individuale nel confronto con l’altro. La narrazione diventa un’esperienza nuova per il soggetto intervistato che scopre e ri-scopre se stesso raccontandosi. Archivio realizzato con il contributo della Regione Piemonte.

Altri video