Granai della Memoria Granai della Memoria - The Granaries of Memory

Universita di Scienze Gastronomiche Slow Food


Seynabou Mangane

Dal Senegal in Italia: tanti lavori differenti

Per Seynabou Mangane “essere migrante è troppo pesante”.

Nata nel 1965 a Thiès, Senegal, Seynabou si convince a raggiungere il marito a Fossano nel 2010 dopo dieci anni di documenti, paure e incertezze. All’età di quarantacinque anni Seynabou deve ricominciare da zero –nuova lingua, nuova cultura, nuove persone - trovandosi costretta ad accantonare il percorso professionale di una vita trascorsa in Senegal.

“Qui ti mancano tutti, famiglia e parenti” e purtroppo questa nostalgia di casa è resa più difficile “Perchè là pensano che i migranti che vivono qui siano al settimo cielo”. Tra delusioni e difficoltà Seynabou sembra dimenticare le sofferenze e il lungo elenco di lavoretti svolti raccontando i numerosi piatti tradizionali Senegalesi.

Questo video fa parte del seguente archivio
Storie di vita

Storie di vita

La sezione raccoglie storie di vita: autobiografie e narrazioni che non attengono a progetti tematici specifici. Si tratta di un archivio in cui confluiscono universi di vita che virtualmente dialogano tra di loro perché ogni ciclo di umanità ritrova la sua valenza individuale nel confronto con l’altro. La narrazione diventa un’esperienza nuova per il soggetto intervistato che scopre e ri-scopre se stesso raccontandosi. Archivio realizzato con il contributo della Regione Piemonte.

Altri video